Che giudici strani a Milano: “«Ti do gli incarichi, ma tu tra due anni mi assumi nel tuo studio”. E di quali cause si era occupata in questi anni?

Il giudice milanese, su cui ora si allungano pesanti ombre, in passato ha avuto per le mani una serie di cause delicate. Nel ´90, come pretore, si occupò della vicenda del controllo delle azioni Mondadori, prendendo un provvedimento fondamentale per il futuro della società editoriale di Segrate. Non solo: come giudice delegata al fallimento della società Arcado, nel 2005 la Grossi decise la correttezza della cessione dei terreni che poi furono annessi a Villa Certosa, la residenza in Costa Smeralda di Silvio Berlusconi. E lo stesso giudice, nel 2005, pilotò la cessione di Radio 101 dai falliti fratelli Borra alla Mondadori.

qui l’articolo intero

Precedente Cerco un centrosinistra che sia presente, che faccia del conflitto d'interessi il suo argomento più coerente. Avrei bisogno di... Successivo Lo chiamavano bocca mafiosa portava l'amore portava l'amore. Lo chiamavano bocca mafiosa, portava le gnocche a Villa Certosa...

3 commenti su “Che giudici strani a Milano: “«Ti do gli incarichi, ma tu tra due anni mi assumi nel tuo studio”. E di quali cause si era occupata in questi anni?

  1. Quando ne trovi uno non comunista di giudici ti lamenti tu e non Berlusconi? Per una volta che non c'è una toga rossa…

  2. Bah, non sono giudici "strani".Sono i giudici di S.B.Sono i giudici del poteresono i giudici del sistemastrano che sia venuta fuori 'sta cosa. non é più protetta?:-))

I commenti sono chiusi.