Due chiacchiere sulla ciattina di Facebook…

…con l’amica blogger Alianorah

….

P – insomma, ti dicevo che mi sono fatto due palle a ‘sto matrimonio…
A – anche io mi faccio due palle ai matrimoni, ma tanto, siccome ho pochi soldi, non mi invitano mai per non mettermi in imbarazzo, io mi risparmio la noia e pure un po’ di pranzi, però va bene così. A casa mangio anche meglio 😉
P – i matrimoni hanno una tristezza di fondo, come cerimonia dico, poi nella realtà variano da caso a caso :-). Tu sei una irriducibile single?
A – non ambisco più a rapporti matrimoniali o di convivenza, ma nemmeno mi piacciono le avventure, per cui, non avendo corresponsione da chi mi interessa, sono serenamente single
P – ah, quindi sei segretamente innamorata…
A – segretamente? l’unico per cui è ancora un segreto è il soggetto in questione, ah ah ah. Sono una sentimentale. Anche se vorrei non esserlo. Sono single da sei anni. e se dico single, intendo proprio letteralmente. A volte mi sento sola anche io, mi manca un amore, però preferisco davvero sola piuttosto che in cattiva compagnia…
P – le donne lo sono per natura e cultura più sentimentali…
A – sì, io lo sono più per natura veramente, visto che culturalmente approvo le donne che sanno lasciarsi andare di più. Cavoli, mi perdo anche delle occasioni non malvagie.
P – devi forzarti la prima volta, poi è tutta discesa 🙂
A – mah, meglio tenere il freno a mano tirato, e poi magari il tonto un giorno si accorgerà di me e avrò sia una cosa sia l’altra. Oppure cederò agli occhi neri del mio spasimante trentenne e mi concederò un’avventura una volta tanto…
P – volevo farci un post con la ciattata, ma prima te la faccio leggere, perchè non metto tutto, specie le cose che riguardano me:-)
A – e vabbè, ma così è troppo comodo! io sono separata e si può dire tutto?
P – beh tutto, non hai detto cose eclatanti, ne esce quasi il ritratto di una santa…
A – beh, cmq non parlare del mio amore infelice che sa di patetico, e non mettere l’età del mio ultimo spasimante che sa di pedofilo…:-)
P – per dire delle cose morbose di te dovrei inventarmele…
A – ma quali cose morbose, non voglio solo che, chi legge e mi conosce riconosca anche altre persone che non voglio mettere di mezzo, capirai altrimenti che morbosità ho da nascondere…anzi facciamo un compromesso?
P – dimmi
A – leva che sono innamorata, metti che…che ne so, che mi voglio innamorare e siccome non ci riesco scelgo la castità, mi sembra una proposta ragionevole su…
P – tranquilla, non ti comprometto…
A – non sono agitata, non ho fatto nomi, non ho dato indicazioni e conosco un sacco di persone. e ho un sacco di ammiratori, quindi ognuno si potrebbe sentire chiamato in causa…:-D
P – uhm… allora vedrò di inventarmi uno scoop…:-)
A – dai, scrivi quello che ti pare, tanto potrei anche averti detto un sacco di pappole…:-)

Precedente Aiutiamo Povia per il testo del prossimo cartello per Sanremo Successivo Compagni di scuola rumeni e il terrorismo psicologico

17 commenti su “Due chiacchiere sulla ciattina di Facebook…

  1. Ah i matrimoni. La parte più snervante che arriva prima delle 17 ore di pranzo filate..e dopo la pausa per gli scherzi agli sposi.

  2. coscienza critica, su faccialibro c’è censura, spariscono magicamente note e link di articoli antiberlusconiani, tanti si stanno lamentando…, non vorrei che il silvio avesse le mani in pasta pure lì….

  3. ah su facebook si parla in modo così da educanda…. ? Per un attimo ho avuto paura che mettessi una mia conversation…..p.s. naturalemnte no naturalmenmte no… parlo solo di politica

  4. io invece ai matrimoni mi diverto, sarà che gli amici mi somigliano non sono mai andata ad un matrimonio palloso e l’ultimo poi è stato quello di mia figlia, molti giovani, musica jazz e tante risate

  5. per Alinorah… sai… ti capisco bene e mi sento abbastanza vicina a te :Dperò per gli occhi neri dello spasimante trentenne uno strappo alla regola andrebbe fatto!

I commenti sono chiusi.