Essere “un autore molto amato” non ti scalda il cuore

“Quando racconti le cose più intime della tua esistenza puoi avere un’illusione di comunione, ma è più probabile che ti stai dando da mangiare agli altri. Il desiderio di condivisione è desiderio di amore, ma quel che ti torna non ha la qualità che serve a colmare il tuo desiderio. L’essere “un autore molto amato” non ti scalda il cuore. Come diceva Marilyn, “non ti scalda nelle notti d’inverno”. (G.Pacinotti)
Precedente La foto dell'anno Successivo Per fare il giornalista sarà obbligatoria la laurea

2 commenti su “Essere “un autore molto amato” non ti scalda il cuore

I commenti sono chiusi.