Il caldo e la siccità stanno mettendo in difficoltà l’agricoltura d’Italia

Dopo le gelate di fine aprile che hanno colpito duramente i vigneti, soprattutto nei fondovalle, in diverse zone d’Italia, e l’agricoltura in generale, ora a preoccupare è la siccità. Da maggio in molte Regioni del Belpaese, soprattutto al Centro Nord. Per dare un dato, il livello idrometrico del fiume Po è sceso due metri e mezzo sotto lo zero idrometrico (-2,59), un metro e venti centimetri in meno sullo stesso periodo del 2016, per effetto di una primavera che, in Italia, si classifica come la seconda più calda e la quarta più asciutta dall’Ottocento… (continua a leggere qui)

Precedente Ecco le bollicine migliori d’Italia secondo Sparkle 2017 Successivo Il Trumpo - Num. 22