Il discorso della montagna e della collina del Santo Padre

Cari ciofani,
è con tanta cioia che sono ritornato dalla breve vacanza in quel di Bressanone nella Val Pusteria, immerso in una spendida cornice di bellezza naturale, di paesacci incantati e incontaminati. Ho respirato a pieni polmoni aria pura, ho fatto estenuanti passecciate circondato da colori meravigliosi. Ho manciato cibi freschi e cenuini, prodotti da questa terra, lavorati con tanta passione da uomini di fede. Ritorno ora al lavoro di prechiera di tutti i ciorni, ritemprato nel corpo e nello spirito, nella crazia di Dio. Io consiglio a tutti gli uomini di buona volontà una vacanza in montagna o in qualche bel posto di collina. Credetemi, è l’ideale per riflettere sui mali del mondo, sulla fame, sulle guerre, sui milioni di uomini che muoiono per la povertà. Non esiste posto migliore per avvicinarsi all’infinito e rimettersi in forma dal punto di vista fisico e spirituale. Forse la Chiesa, fino a ora, ha erroneamente sottovalutato l’importanza dell’ambiente sano, dell’aria pulita, del cibo semplice, di tutte quelle condizioni ideali che offriva il Colcota-Calvario e che forse hanno dato il loro piccolo contributo nella resurrezione di Cesù Cristo.
Precedente Yann Tiersen - Comptine d'un autre été L'après midi Successivo Feltri Libero e onesto, parola di Belpietro

43 commenti su “Il discorso della montagna e della collina del Santo Padre

  1. “Io consiglio a tutti gli uomini di buona volontà una vacanza in montagna o in qualche bel posto di collina”Paga lui per tutti?

  2. Egregio Paparazzi, aspetto il suo vaglia per potermi godere l’aria buona e la bellezza delle alpi ad un’oretta scarsa da casa mia, in fede, suo laicissimo Russo

  3. fatemi sapere quando si parte, anke se preferisco il mare una vacanza pagata nn si rifiuta mai…nemmeno se t portano all’inferno. ahahahhaha!!!

  4. il papa? ma esiste davvero? credevo fosse un’opulenta figura vestita di bianco che ammonisse i fedeli affinché non si toccassero, affinché non commettessero atti impuri, senza prima pagare le royalties al vaticano. un babbo natale al contrario, insomma.è vero, però, che ci sono dei posti in cui la simbiosi che si crea, ci spinge ad essere migliori.

  5. … ah, io dimenticato piccolo appunto ti fine pacina: qvando ero in ferie ho tanto pensato a foi ciofani, in difficolta’ in qvesta societa’ che toglie tanto, ma purtroppo non riesce a dare lo stesso… vi pensafo, so che faticate a trofare laforo. Non posso dirfi di capire, perche’ io sono impecato in vigna del signore e li’ appiamo pausa tutto ciorno… Cari ciofani, non so proprio come fare per aiutare, se non dirfi di avere fede, che un ciorno avrete anche voi rubinetti d’oro come me…

  6. Vorrei dire al papa che io ci abito in un bel posto di collina e che ci rifletto tutti i giorni sui mali del mondo… ma ahimè non serve a un cacchio rifletterci.Devo mettermi forse un vestitino bianco per sortire effetti positivi. comunque sia concordo con chit: che ti sei fumato????ladyoscar

  7. il tuo papese ha delle falle :Le U dopo consonanti dure vanno lette come V. Per cui non qualche ma Qvalche, o Cvalche.E poi le V???? non le conosce a meno che non siano derivati di U! Vacanza è Facanza!E anche qualche D trasformata in T rende il tutto più veritiero. ciaociao

  8. io, che son sua dirimpettaia, non posso che gioire di queste sue vacanze.ora glie tocca ai montanari. e che cribbio!

  9. chit, ho fatto solo due tiri visto che non la passi mai.——————gianduiott,potremmo pure dire quindi che la mamma del pappa è sempre incinta.——————ventopiumoso,la concorrenza è essenziale, per il commercio (anche del fumo)——————franca,no, ognuno si paga il suo, in compenso lui prega per tutti noi, vuoi mettere?——————schiavi o liberi?,non credo che questo lo faranno beato, anche se c’è un’inflazione di papi beati che Dio ce ne scampi.——————gabry,sì… so’ giorni così, porta pazienza——————na bruta banda,facci partecipi dei tuoi ricordi…ma solo se hanno qualcosa di pruriginoso eh.——————il russo, aspetta che ora ti arriva il vaglia con l’elenco delle località convenzionate con il Vaticano.——————brunetta,non essere blasfema, questo è un blog pio (in giro)——————il nikita,quali mali del mondo? ma dove vivi?——————:-)

  10. lucia,il papa è un uomo fortunato per definizione. In Sicilia c’era un detto che faceva così ” cu avi in casa un parrinu avi un jardinu” traduzione : “chi ha in casa un prete ha un giardino” in proporzione il papa rappresenta l’eden del benessere, altro che la passione di Cristo.——————digito,se avessi dovuto pagare le royalties al Vaticano per essermi toccato è da mo’ che sarei sul lastrico.——————intrigantipassioni,una volta tanto sei d’accordo con me, ma mi sorge una domanda spontanea, ma l’hai mai fatto in mezzo a una vigna? …sai perchè qui in Veneto è pieno di vigneti…——————ladyoscar,forse se ti metti un vestitino bianco corto corto mi sa che sortisci effetti positivi per davvero.(oddio mi stanno scappando di mano le risposte)——————prefe, in effetti all’inizio l’avevo fatto così, poi non so cosa mi abbia frenato…’sto papa ha lo stesso carisma di un palo della luce in un momento di black out, pure farci satira è poco soddisfacente.——————brisk,sei dirimpettaia al papa? che culo…——————donna cannone,chiedi se fanno sconti comitiva che ci andiamo tutti, dì pure che siamo un gruppo di preghiera. A proposito, ma ci sarà un santo protettore dei blog?——————-nespolina,oddio, oddio…cirooo…ciro…nooooooooooooo!!!!——————–:-)

  11. Ahahaha!!! Mi hai fatto morire dalle risate…Se gli piace così tanto avvicinarsi alla natura mi chiedo perchè non va a zappare invece di romperci le scatole ogni “santissimo” giorno?! :)bye bye

  12. Sai, nonostante il tuo impegno, l’originale riesce a volte a spararle più grosse!!! SIc Ma lui è avvantaggiato, ha gli aiutanti da Bertone a Bagnasco… anche il mitico Don capocosca della CEI le perle migliori, un po’ egoisticamente, se le tiene per sè.Ciao :-)))Daniele

  13. @pellescura… Lo vedi che a volte sono d’accordo anche con voi “sinistrosi”… ahahahaha…… per rispondere alla tua curiosita’… no: nella vigna mi manca! pero’ una volta siamo andati in una cantina a fare il vino… e… Vabbe’ un’altra storia per il mio Blog, ho capito… 🙁

  14. stellavale,se il papa non va alla montagna è la montagna che va dal papa…ah no, quella è un’altra chiesa.————silvio di giorgio,sì, aspetta l’autobus, il numero 8 per mille.————jean du yacht,ellasapevo————calendula,ma si calleccia tutti insieme? ci sto.————immagine,io non sono più ciofane purtroppo, ormai mi prendono per un signore, non dal punto di vista religioso, ovvio, anche se certe mattine, in questo periodo, quando mi alzo mi sento un Cristo.————matthew,è il pastore che aspetta le pecore, dai era facile.————daniele verzetti,’sti cardinali mi fanno ricordare la DC, siamo sicuri che la Cei non sia la vera nuova Dc?————anna,lo so, volevi dire ciofani.————intrigantipassioni,ho come l’impresione che tu non abbia bisogno del vino per allentare i tuoi freni inibitori.————:-)

  15. La messa è finita andate in pace amen, te lo sei dimenticato???? ahahhahahahahaha ho mal di pancia l’imitazione del papa la fai benissimoooooo!!!!!!! :))

  16. Anonimo il said:

    Amen. Ma Benny non le sa dire tutte quelle “d”. Lui, dice, per esempio, “Tomotossola”. Ja?

  17. Anna,Scambiamoci un segno di pace:-)—————Alianorah,sembra che il papa venga invitato solo da città senza le d per paura di essere presi in giro dai paesi vicini.

  18. Ma io sono d’accordo con Franca, se paga lui allora tutti a fare la gita fuori porta, con buono benzina e pranzetto al sacco sponsorizzato dal Vaticano, tutti i week end dell’anno e vediamo se il mondo va meglio… non certo il traffico. Lo specifico questa è ironia non una provocazione!Clelia

  19. un saluto anche a te…gli ulitmi miei due post……ti parleranno.Leggi prima il penultimo…..un abbraccio

  20. clelia,tutti a fare una gita fuori porta (Pia) coi soldi del papa, ci sto.—————-elsa,ciao. Belle le tue poesie.—————-aliza,pensi bene, sono cattivo, ingiusto, incazzato per tante cose e sparo veleno.—————-:-)

  21. aahahahahah! non gomment….gliela inviamo una valigia di “g”..pellescura che ci vuoi fà…il pensiero creativo ha bisogno dell’Otium cum dignitate ..nobili idolenze!intanto ..fuori il mondo continua!

  22. Anonimo il said:

    EHI! AMICO! MA QUANTA BELLA GENTE,LEGGE E SCRIVE SUL TUO BLOG!!TI AVEVO LASCIATO CHE TEMEVI CHE NESSUNO LEGGESSE E MO’…SARAI CONTENTO! UN BACIO DA AMBRATA..PUAH,STO NIK M’HA STUFATA,PERò!

  23. janas,il pensiero creativo…ma se già è stato tutto pensato e creato…lui deve solo leggere…————-dyo,chissà che abbronzatura————-AMBRATA,CAMBIA ‘STO NICK E TOGLI IL BLOCCO DEL MAIUSCOLO MENTRE CI SEI————-:-)

I commenti sono chiusi.