Il vino con i robot in Franciacorta

L’astrocantina di Ca’ del Bosco è deserta. I robot bianchi riposano con le lunghe braccia piegate. Le tre isole robotizzate, le vasche purificatrici, gli enormi phon, i silos che salgono e scendono come ascensori, tutto è silenzioso, un unico corpo meccanico grande come un campo di calcio. (continua a leggere qui…)

Precedente Esportazioni di vini spumanti Italia – aggiornamento primi nove mesi 2018 Successivo I vigneti top d’Italia verso quotazioni stellari: dal Barolo al Brunello, ma non solo