Inferno e Paradiso

“Un uomo muore e va in paradiso. A un certo punto S. Pietro gli dice ” Siccome da vivo hai viaggiato molto, ti concediamo di visitare l’inferno”. L’uomo acconsente. L’inferno lo sorprende: risate, allegria, vino, musica, buon cibo, e donne bellissime che soddisfano ogni desiderio dei presenti. Un demone gli spiega che questa cosa non si sa molto in giro perchè altrimenti arriverebbero tutti all’inferno. L’uomo torna in paradiso visibilmente irrequieto, va da S. Pietro e gli chiede di poter andare all’inferno. “Sicuro? Guarda che una volta andato non potrai far ritorno.. e poi è pur sempre l’inferno!” L’uomo insiste. CosÌ varca le soglie dell’inferno e immediatamente un demone lo squarta, lo infilza e inizia a bruciarlo. L’uomo straziato dal dolore vede gli altri dannati sottoposti ad atroci pene ed esclama “MA NON ERA COSI’ QUANDO SONVENUTO L’ALTRA VOLTA!” il demone lo guarda e risponde “Vedi caro, una cosa è il turismo, un’altra l’immigrazione!” –
Daniel Pennac”
Precedente “Bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale.... Successivo Il premier si è innamorato, è una cosa seria

2 commenti su “Inferno e Paradiso

I commenti sono chiusi.