Precedente Un casco da pompiere non si nega a nessuno, neanche al papa... Successivo Come saranno le scuole e i corsi di politica per le belle candidate alle Europee del Pdl?

21 commenti su “La diciottenne Noemi: “Nessuno può immaginare quanto Papi sia sensibile.”

  1. «Lo adoro. Gli faccio compagnia. Lui mi chiama, mi dice che ha qualche momento libero e io lo raggiungo. Resto ad ascoltarlo. Ed è questo che lui desidera da me. Poi, cantiamo assieme». Commentiamo? 😀

  2. dal corriere:Nessuno, quindi, che racconti come Berlusconi sia diventato amico della famiglia Letizia, mamma Anna, papà Benedetto e Noemi, che aveva un fratello morto sette anni fa in un incidente stradale. Benedetto ha commentato con qualche conoscente la visita del premier al compleanno di Noemi dicendo che lo ha fatto «per la nostra antica amicizia». Berlusconi dice che lui quell’uomo lo conosce da anni: «È un vecchio socialista, era l’autista di Craxi». Ma si sbaglia, assicura chi l’autista di Craxi lo conosceva bene. Come Bobo, il figlio: «L’autista di mio padre si chiamava Nicola, era veneto ed è morto». Pure due socialisti napoletani che furono in auge nell’era pre-tangentopoli, Giulio Di Donato e Silvano Masciari, escludono che Craxi, anche nelle sue visite a Napoli, abbia mai avuto un autista che si chiamava Benedetto Letizia. Quindi Berlusconi proprio si confonde. Benedetto Letizia fu effettivamente molto vicino al Psi, però non ha mai fatto l’autista ma sempre l’impiegato comunale. E lo faceva anche nel febbraio 1993, quando fu arrestato con l’accusa di peculato e concussione per una tangente da 35 milioni. Una vicenda giudiziaria ormai estinta, e lui, dopo tre sospensioni, nel 2007 è tornato definitivamente a lavorare al Comune di Napoli.

  3. Il mio papi, quello vero è morto…Grazie per aver dato spazio nel tuo blog all’appello per il sostegno delle spese processuali…e ora ho aperto anche io un blog per lui…ciao

  4. Ma guardatela bene nelle varie foto che si vedono in giro: è identica alla sorella maggiore Marina Berlusconi. Ovvio è sua figlia.

  5. Visto che vuol dire non saper ballare? Non c’entra niente? C’entra, c’entra! Se io lo sapevo fare, ero bello come lui, ero ricco come lui, ero stronzo come lui, stasera andavo in discoteca a cercar la mia lolita.Visto che non sono niente di tutto questo me ne sto tranquillo a casa.

I commenti sono chiusi.