La solita musica


Il governo prepara il piano, si cercano gli accordi con le parti sociali. L’andamento è lento e arpeggio non c’è mai fine, anche se il basso sembra ormai suonato. Qualcuno alza i toni ma fa il solito fraseggio. Si attendono le (ri)percussioni in borsa ma il malloppo è già spartito. Il solito ritornello a tempo scaduto, mentre il direttore d’orchestra dorme e il maiale tromba. Insomma la solita musica
Precedente Per fare il giornalista sarà obbligatoria la laurea Successivo Vignetta di ferragosto

2 commenti su “La solita musica

  1. nella solito musica, c'è sempre un solista che canta…e per il popolo, invece, c'è la tromba(ta) sempre!!

I commenti sono chiusi.