La vera mamma leghista (cazzeggio)

– Giúan,mi capisi no! Te ghet 30 an e mai una tusa insèma! Ma la te pias minga la María , la tusa del prestiné?

– No mama, la María la me pias no!

– Ma mi capisi no!?
E la Cinzia la tusa del farmacista?

– No mama, quela lí la me fa schivi…

– E la Gina , la tusa del feramenta?

– No mama, la Gina la me pias no! Mama, a mi me pias el Rocco, el paruchè.

– ROCCO ?!?!?!?!?!?!?! Ma quel lí l’è un terún!!!


Vota su

Precedente Berlusconi: L'assegno a chi perde il lavoro è uno stimolo a licenziare Successivo L'idea di far votare in Parlamento solo i capigruppo

22 commenti su “La vera mamma leghista (cazzeggio)

  1. Uahahahahahaha!!! è vero, non mi stupirei se anche in paesini non così tanto piccoli si sentissero certi discorsi!ma mi vuoi dire che per una mamma leghista è peggio un moroso terun che omosessuale?:D

  2. Anonimo il said:

    Eh già: forse i più giovani non sanno che i primi incubi leghisti (in assenza di extracomunitari) furono i terroni …

I commenti sono chiusi.