Manifesto della pura razza canina trevigiana

La Tribuna 30- 5-2008
Gentilini dichiara:

«Non vogliamo razze straniere. Oggi chiedo un salto di qualità, avere come amico dell’uomo i cani e le razze che avevano i nostri progenitori. Vogliamo quegli amici dell’uomo che accompagnavano i nostri agricoltori e rispettavano l’economia floreale».

Il Gazzettino 27- 6-2007
Gentilini dichiarava:

“L’altro ieri è morto il mio Yorkshire, Charlie. Mia moglie lo portava sempre a spasso vicino casa.”

(Nella foto il tradizionale e famosissimo
Yorkshire della Marca Trevigiana)

Precedente Barzellette sullo stalinismo Successivo

13 commenti su “Manifesto della pura razza canina trevigiana

  1. Bel post complimenti I simpatici “bastardini” che non sanno neanche quali razze hanno dentro di loro ringraziano il Sindaco di Treviso…. EH si perchè se dice no alle razze straniere il passagio successivo sarà appunto solo razze italianeEd i bastardini sai nel dubbio…. raus! Espulsi…

  2. poeta non sei polticamente corretto si dice meticci ;-)il mio cane di pura razza meticcia incrociato con un pincher (che mi pare provenga dalla germania) ha il passaporto che dite lo faranno transitare nel trevigiano????

  3. Intendeva dire “l’altro ieri è morto il mio yorkshire sulle rotaie mentre cercava di divincolarsi dalle corde con cui lo avevo legato”.Ha sintetizzato.

I commenti sono chiusi.