A Maroni gli girano


Povero Maroni, senza diritto di replica. Meno male che c’ha pensato il Tg5. Con l’enfasi necessaria, ha risposto alle liste di Fazio. Ha fatto quella dei 28 latitanti pericolosi catturati negli ultimi anni, l’hanno chiamata “lista Maroni” specificando che ciò è avvenuto sotto il governo Berlusconi. Alla fine mancava solo il gesto dell’ombrello della conduttrice e un bel:” Saviano, tiè!”

Il giornalismo a favore, unico esempio al mondo, vero orgoglio del made in Italy!

Precedente Sfiducia alla Camera Successivo Maroniland