Precedente ATEOBUS Successivo Un pompino con mastercard...

21 commenti su “Quando la musica è veramente “evasione”

  1. giò,in America (dopo regolari accertamenti, ovvio) il cuore matto non sarebbe stata la sola parte da “legare”.In Italia invece hai pure qualche ospitata televisiva in più. Mi pare che qualcuno in Italia abbia detto che evadere il fisco è doveroso…e la maggioranza pare condivida alla grande..

  2. Girerò la notizia ai miei amici Inglesi che non pagano un euro di tasse qui. Voglio vedere che dicono :-))

  3. Io con la pensione che ho quando evado? Giusto se mi tolgo certi sampietrini dalle scarpe, vado in galera e forse, e sottolineo forse, riuscirò ad evadere.ps.nella seconda parte della 3^puntata che sto mettendo nel blog ci sono altri soggetti, come pure nella terza ed ultima parte tra qualche giorno.

I commenti sono chiusi.