Se si svegliasse sarebbe una tragedia

E se si svegliasse? Se aprisse gli occhi cosciente? Cosciente di non potersi più muovere, di non poter fare nulla di quello che faceva prima. Cosciente di essere guardata e considerata un peso a vita. Cosciente di non poter influire minimamente su tutto ciò che la circonda. Cosciente di non saper dare un perchè a tutto quello che le è capitato. Cosciente di desiderare la morte ogni giorno di più.
Se si svegliasse, quella sarebbe davvero una tragedia.



Vota su

Precedente Ecco la mossa segreta di Berlusconi se il Presidente non firma il decreto... Successivo Newsletter YouDem 6 Febbraio 2009 (post autoreferenziale)

32 commenti su “Se si svegliasse sarebbe una tragedia

  1. se si svegliasse, magari ci vorrebbero degli anni ma potrebbe anche tornare a vivere. Ma non è questo il punto, è che la stanno usando, ognuno per il proprio scopo

  2. arrivo adesso da manifestare da asti…. è la prima volta che scendo in piazza ma non ce la faccio piu’…..questo DITTATORE, io non lo voglio piu’……per il resto, come ho gia’ detto in altri spazi, non mi esprimo,…troppo grande, complesso il problema per chi, come me, è al di fuori e conosce la vicenda tramite media….quindi, un’informazione che lascia il tempo che trova…..

  3. Coscienza, diritto e dignita’ calpestati da un ometto che crede di essere onnipotente…La cosa piu’ terribile e’ essere condannati a vivere una non vita.

  4. Se si svegliasse, come prima cosa ringrazierebbe l’immenso sforzo fatto dal padre, perché, anche se dovesse risultare del tutto surreale, quell’uomo ha passato anni della sua vita a chiedere ciò che la figlia, in vita, aveva chiesto le venisse fatto, finché era capace di esprimere la propria opinione.Se si risvegliasse, manderebbe a quel paese tutti coloro che hanno deciso di mettere becco in questa faccenda per strumentalizzarla a proprio uso e consumo, e per far felice qualcuno che potrebbe tornare utile in futuro.Se si risvegliasse e capisse di non potersi più muovere, di avere la corteccia cerebrale irreparabilmente danneggiata e di non poter fare più nulla, forse potrebbe anche maledire il fato che l’ha fatta risvegliare, dopo 17 anni di assenza dal mondo reale.Non sappiamo cosa potrebbe accadere. So solo che ogni cittadino deve avere il diritto inalienabile di decidere in piena libertà ed autonomia cosa fare del proprio corpo, in ogni occasione. E che questo è più importante di tutto il resto…

  5. Il dramma più grande: rendersi conto di aver perso anni di vita, rendersi conto di non poter affrontare la vita in condizioni normali ed essere di peso agli altri ed a se stessi. Una ulteriore sofferenza alle tante patite. Hai perfettamente ragione. Grazie. Un saluto.

  6. …basta! una tragedia privata trasformata in un reality! …finiamola, ci sono tre gradi di giudizio, si spengano le luci di questo mondo del cazzo!ciao pietro!

  7. Oggi si è avverato quello che temevo potesse avvenire: il sig Ratzinger ha strumentalizzato il suo predecessore con il suo dolore, per difendere l’idea assurda di una esistenza forzata che non può certo chiamarsi vita. Ratzinger merita la stessa condizione di Eluana!

  8. Anonimo il said:

    Ma di accidenti state parlando, cavolo? E’ASSOLUTAMENTE IMPOSSIBILE CHE SI RISVEGLI! E’ UN COME IR-RE-VER-SI-BI-LE!! Inoltre dopo così tanti anni il suo cervello ha subìto tali danni che la suacondizione non sarebbe molto diversa dall’attuale.

  9. Se si svegliasse…Io non potrei più accendere la Tv per un bel po’. Servizi su servizi, ecc ecc ecc…finirei per bruciarmi. vivo. E cercate di capire il senso di quanto ho detto.

  10. Il punto è che lo stato di coma esiste per gli sviluppi delle scienze mediche, sempre più impegnate a prolungare la vita il più possibile, come unico parametro da seguire. E’ questa la vera causa dei dilemmi fondamentali in cui ormai ci troviamo: è vita, non è vita, cos’è allora…e così via. Solo non molti decenni fa, non esisteva neanche l’alimentazione in vena, capite? Prima inventano l’alimentazione in vena, che in certi casi è certamente una gran bella cosa, poi però decidono che è un obbligo alimentare così, anche contro la volontà consapevolmente espressa dall’interessato. Come dire, se esiste un mezzo tecnologico, devo usarlo, e usarlo sempre. A quando la creazione magari di un mostro mediante l’ingegneria genetica, e poi a chiederci ma sto mostro è una persona umana? Potremmo dire i paradossi della tecnologia: siamo apprendisti stregoni, in quanto non siamo in grado di valutare tutte le conseguenze e la implicazioni delle nostre scoperte. Dovremmo procedere più cautamente con l’uso dei prodotti della tecnologia. Purtroppo, no, sono uno scienziato, e devo sfruttare al massimo i soldi e il potere che le mie scoperte mi consentono e subito: questa è l’amara verità. Scusate la lunghezza, ma in realtà ci si potrebbero scrivere libri su queste questioni, Enzo

  11. In questa vicenda conta una sola cosa e quella cosa è la volontà della ragazza. Accertato questo, tutto il resto non deve contare nulla.

  12. la realtà è questa. lei non si sveglierà.la tecnologia ha sempre portato novità importantissime per la vita umana, ma spesso, grazie ad essa, ci ritroviamo in condizioni inumane.

  13. Hola, se si svegliasse…………vedrebbe le sue condizioni vorrei tanto sapere chi vorrebbe vivere così, senza le elementari funzioni…….senza la benchè minima autonomia……. con i danni subiti dal suo cervello in tanti anni…..con tutto il clamore del caso….con tutta la gente insensibile che ti guarderebbe come un animale raro….sssssssssssssshhhhhhhhsilenzio!!!!!!!!!!!!!

  14. Non si sveglierà mai più, e comunque la vera tragedia la stiamo assistendo questi giorni con un governo che specula sulla (non) vita di questa ragazza per aggraziarsi il Vaticano.Lasciamoli in pace, lei e il povero padre.

  15. Pietro, se usassero questa vicenda per avere l’appoggio del Vaticano e fare tutti i cambiamenti legislativi che vogliono, allontanando gli interessi e il “cuore” delle persone, dalla Costituzione e dallo Stato di Diritto?gio

  16. Proprio sotto il titolo del tuo blog c’e’ una pubblicita’ AdSense che scrive: “Sei di Forza Italia?….”.Io chiederei i danni o addirittura interromperei i rapporti con Google.

I commenti sono chiusi.