Precedente La condanna di Travaglio Successivo La Repubblica di San Gennaro

35 commenti su “Travaglio, il giornalismo e i TG

  1. i travaglio sono i paradossi di una intera nazione, grazie al quale si evince che la gente, tuttosommato, della verità non sa che farsene. non che non le interessi. al contrario. sarebbe disposta a pagare per saperla. maPpoi, una volta saputa, non sa cosa fare. più uno dice la verità, e più viene querelato. il querelante, alla fine, si appella all senso di giustizia della legge (che non esiste, per definizione) affinché qualcuno impedisca al querelato di essere sincero.un uso contorto degli strumenti democratici contorti. a me mi viene un fegato che non ci sta nella blogosfera. buona domenica.

  2. non riesco a non guardare il tg4: quasi tutta italia è contro la gelmini e ogni giorno su rete4 si manda in onda un servizio in cui TUTTI gli intervistati si dicono a favore della riforma. un capolavoro…povere casalinghe di voghera…

  3. Travaglio dovrebbe essere la normalità,invece è una spupefacente eccezione.Travaglio viene condannato e tutti i Tg ne parlano.Dell’Utri viene condannato e non ne parla nessuno!Io non compro più quotidiani e non guardo più i Tg…e mi sento più informato.

  4. ciao Pelle ! Buona domenica… ti saluto velocemente perchè devo andare a vedere la De Filippi e la sua “posta” …. ahahahah … a presto

  5. sisterly il said:

    Anch’io non guardo più i TG, sono tutti uguali e anche se in modo diverso, evidenziano tutti quante cose belle, giudiziose e indispensabili…sta facendo il governo!!!Ho però trovato un’alternativa, che per quanto possa sembrare schierata, analizza e “informa” sotto tutti i punti di vista.E quando ascolto RADIO POPOLARE di Milano…mi sento informata!!!

  6. La solita sinistra che se la prende con i tg e l’informazione. Dovete mettervi in testa che l’informazione in Italia è in mano alla sinistra, altrochè.

  7. Anonimo il said:

    Il tg 4 però si distingue. Lì si parla solo di Berluscone, non importa se sia al governo o all’opposizione.

  8. io devo essere sincera la mattina guardao il tg2 poi cambio al tg1 e poi vado al tg3 regionale e nazionale… poi la sera alle 8 guardo il tg 5 ( tanto per incazzarmi un po) be sai quale è l’idea che ti fai dopo tutto questo frullato? sembra di vivere in 4 paesi diversi..

  9. Come sai sto facendo un Master in giornalismo internazionale a Londra. Uno dei compiti che mi hanno assegnato è descrivere in un tema la situazione dei giornalisti nel mio paese… la prima vignetta riassume il tutto in modo completo e soprattutto vero!!!!… magari ti cito nel mio tema!!! così sponsorizzo la tua satira a londra!buona domenicaClelia

  10. mah…il problema è l’informazione in generale secondo me…c’è quella a larga scala che penso sia alquanto controllata…dell’altra informazione, quella alternativa rimango ancora un ppò scettica, perchè non riesco spesso a capire se l’interesse è fare informazione po colpire qualcuno…Lo so, brancolo nel buio…ma mi è difficile credere veramente a qualcosa o qualcuno…:-(

  11. Il giorno delle due manifestazioni a Roma (l’11 ottobre) alle 14 i telegiornali nazionali si sono comportati così con i servizi.- TG1: servizio di 45 secondi sulla sola manifestazione dell’Italia dei Valori in cui hanno speso più parole per un ragazzo che percuoteva un tamburo che sull’obiettivo della raccolta firme- TG2: nessuna parola per nessuna delle due manifestazioni.- TG3: servizio in seconda posizione, con un approfondito commento di entrambe le manifestazioni.- TG5: nessun servizio o commento.- Studio Aperto: nessun servizio o commento.- TG4: lo devo citare sul serio?Personalmente non guardo un TG da tanto tempo che non ricordo nemmeno che faccia ha Riotta. E dormo sogni tranquillissimi, difatti!

  12. Vedo che i dialoghi delle vignette sono sempre più complesse, bravo!Il tg1? Vuoi vedere che parlerà abbondantemente della manifestazione del PD che si farà? A differenza di quella dell’11 ottobre?

  13. Anonimo il said:

    strano paese l’Italia. Il giornalismo qui da noi è il paradigma del regime berlusconiano. Il ministero dell’informazione di Orwell.Travaglio è l’anomalia. E Vespa conduce l’unica trasmissione di approfondimento politico quotidana.Senza parole!

  14. su travaglio sono senza parole..e ancora peggio è sapere che c’è gente che dirà “finalmente travaglio ora starà zitto”, proprio grazie alla disinformazione che c’è in italia.

  15. Ma insomma non mi posso distrarre un attimo che tu tiri fuori una nuova vignetta dal tuo cilindro?Senti Mago Walter… manco da due giorni e trovo il blog rivoluzionato? Nome…. foto….non ti si può proprio lasciar corda che ne approfitti subito! ehehehehAh per la vignetta il Tg 1 lo manderei a….. bip.

  16. Scusa, Pelle, se i tg parleranno della manifestazione del PD sarai contento? Il problema è che non danno spazio ai dipietrini?Ok, adesso torno seria.Se Travaglio fosse realmente super partes sarei la prima ad applaudirlo.E’ che non ne sono più tanto sicura, dal momento che, sotto la copertura dell’onestà prima di tutto (il nome Italia dei valori mi è sempre parso troppo presuntuoso), si stanno raggruppando tante facce strane.Notte. 😐

  17. il tg1 in confronto al tg2 è ancora come montanelli in confronto a mario giordano.E il tg1 mi fa cagare, ci tengo a precisarlo.

I commenti sono chiusi.